Motivati, delusi, realisti, increduli. I candidati sindaco reagiscono nei modi più svariati ai dati del sondaggio sulle intenzioni di voto alle forze politiche in campo per le amministrative di giugno. Su un elemento però tutti sembrano concordi: «I numeri attuali possono essere modificati nelle prossime settimane con la campagna elettorale». I commenti a caldo, dunque, riportati in base all’ordine emerso dalle indicazioni di voto dei comaschi.

Il sondaggio vede in testa l’aspirante sindaco del centrodestra Mario Landriscina. «Come non ci saremmo depressi se nel sondaggio pubblicato dal “Corriere di Como” fossimo risultati indietro rispetto ad altri, non ci esaltiamo se secondo questa indagine siamo davanti – commenta Landriscina – Certamente fa piacere ed è per noi uno stimolo ulteriore a metterci ancora più energia e passione, ma la vera partita non è ancora cominciata e i risultati sono tutti da decidere. Noi corriamo per la nostra visione di Como e siamo convinti che lavorare insieme sia un criterio fondamentale – aggiunge il candidato del centrodestra – Sabato presenteremo il nostro programma che si basa su questo presupposto ed esprime quello che desideriamo fare insieme a questa città nei prossimi cinque anni».

 

 

Anna Campaniello

 

Articolo completo su: Corriere di Como, 10 maggio

Leave a Reply