Nato e cresciuto a Como, laureato in Medicina con una specializzazione in anestesia e rianimazione, dirigente del 118, Mario Landriscina è espressione delle forze politiche del centro destra comasco. Scrive sul profilo facebook dedicato: «La conosco a fondo, questa città. Ho vissuto per tutte le sue strade e ho percorso tutti i sentieri che la cingono, accompagnato in questo cammino dai miei più importanti affetti e amicizie e dagli altrettanto inseparabili cani e gatti. L’ho vissuta e l’ho amata, questa città. La mia esperienza professionale mi ha consentito di approfondire relazioni e conoscenze, prima da medico di famiglia, poi da medico ospedaliero in Valduce e al Sant’Anna. Ho organizzato, insieme a una moltitudine di altre persone e di associazioni, quello che è diventato il 118. Lo dirigo ancora oggi, insieme al dipartimento di emergenza del Sant’Anna, per conto dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza con un ambito d’azione compreso tra le provincie di Como, Lecco, Varese e l’area di Legnano».

Continua Landriscina: «Liberamente accompagnato da un gruppo di amici con i quali ho costituito la lista civica “Insieme” e da una coalizione di partiti che si riconoscono in un centrodestra unito, quali Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, mi offro al giudizio dei cittadini comaschi con l’intento e la determinazione di amministrare la nostra città. Abbiamo scelto il termine “Insieme” per identificare la lista civica che mi rappresenta con la consapevolezza che solo insieme è possibile crescere e migliorarsi. La mia storia personale conferma proprio questo: nulla di quanto mi è stato attribuito è frutto esclusivo della mia persona, piuttosto è nato dal desiderio, dalla determinazione, dall’entusiasmo di quanti al mio fianco e non un passo indietro hanno condiviso delle idee e hanno lavorato per svilupparle in progetti compiuti».

Conclude Landriscina: «Oggi voglio provarci per la nostra città, insieme a chiunque desideri offrire il proprio contributo e sia convinto che, al di là di enunciati e programmi, siano le persone a fare la differenza. Per quanto ci riguarda non saremo mai contro qualcuno, ma per qualcosa».

 

Fonte: Giornale di Como 7

22 aprile 2017

Leave a Reply